Sicurezza del Conto Deposito – Cosa Bisogna Sapere

Non attivi Di

Quante volte avrai visto le pubblicità sui conti deposito e di quanto sono alti gli interessi. Queste sono informazioni del tutto veritiere ma spesso nelle pubblicità non viene chiarito che sono prodotti finanziari di altissima sicurezza.

Il conto deposito è una forma di investimento tra le più sicure sul mercato e può essere considerata stabile e senza sorprese.

Per capire quanto può essere sicuro un conto deposito basta analizzare un paio di punti
il tasso degli interessi è stabilito all’inizio
i conti deposito sono tutelati dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi
Il primo punto è forse quello che richiama maggiormente il tuo interesse. Quando scegli la banca in cui vorrai aprire il tuo conto deposito, la banca ti presenta un ventaglio di rendimenti tra cui scegliere. Il tasso di interesse varierà in base alla tipologia del conto deposito (conto deposito vincolato e conto deposito libero) e in base alla lunghezza del deposito che farai.

La percentuale che ne ricavi, ovvero il tuo rendimento, è dichiarato subito dalla banca perché il tuo guadagno non è veicolato all’andamento del mercato finanziario.

La banca, periodicamente, sceglie la sua strategia finanziaria e sulla base di questa è in grado di offrirti quel tasso di interesse.

Con i soldi che metti sul conto deposito, la tua banca farà gli investimenti che riterrà più opportuni ad aumentare il suo guadagno. Parlo solo del guadagno della banca perché il tuo guadagno sarà sempre e comunque quello prospettato dalla banca.

Facciamo un esempio: se tu oggi scegli di mettere i tuoi risparmi su un conto deposito vincolato per 12 mesi, la banca ti offrirà un tasso di interesse del 4,00%. Nell’arco dei 12 mesi la banca usa i tuoi soldi e li perde. A te di questa perdita non deve interessare perché avrai sempre il tuo 4%.

E’ per questo che il conto deposito è considerato sicuro perché non rischi di veder sfumare i tuoi soldi a causa di cattivi andamenti finanziari.

Un altro punto a favore del consumatore che apre un conto deposito è la protezione del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi. Questo Fondo nasce proprio per tutelare gli investitori nel caso in cui la banca non sia in grado di ridare il denaro versato.

Il limite per cui il Fondo copre gli investitori è di 100.000 euro per ogni depositante. Questo vuol dire che, se il conto è cointestato, tutti i titolari saranno rimborsati singolarmente.

Va considerato che il Fondo Interbancario rimborsa per singolo depositante e non per numero di conti deposito. Se hai aperto 3 conti deposito nella stessa banca e il loro totale ammonta a più di 100.000 euro non sarai rimborsato che per 100.000 euro. Nel caso invece tu abbia più conti deposito ma in tante banche quanti sono i conti deposito, verrai rimborsato singolarmente.

Il Fondo copre il singolo depositante e la singola banca. L’adesione al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi è obbligatoria per tutte le banche italiane e anche per le banche straniere che operano nel territorio italiano.

Possiamo dunque affermare che oggi il conto deposito è lo strumento di investimento finanziario più sicuro in Italia.