Come Diventare Community Development Manager

Non attivi Di

Seppur con una certa lentezza, le aziende italiane stanno cominciando ad interessarsi al Web 2.0, inserendo nuove figure per gestire la comunicazione online. Appare ormai evidente, infatti, che la comunicazione tradizionale non è più sufficiente per mantenere un dialogo con i propri clienti. Troppo spesso si parla a vuoto e non si riesce a veicolare il messaggio.

I Social Media sono uno strumento importantissimo che, se utilizzato bene, permette alle aziende di comunicare in modo immediato ed efficace con le persone.

Questi strumenti, però, devono utilizzati in modo consapevole, per evitare di ritrovarsi delusi e di investire tempo in azioni inefficaci. I Social Media, infatti, non devono essere considerati come l’ennesimo canale sul quale veicolare la propria comunicazione istituzionale, bensì come una finestra sul mondo dalla quale ricevere input, consigli, commenti.

La libertà di comunicazione che il Web 2.0 ha portato, infatti, esige un cambiamento di rotta: l’azienda non deve più farsi ascoltare a tutti i costi, bensì può cogliere un’occasione per mettersi in ascolto. Per questo motivo, non basta essere uno smanettone per fare bene questo lavoro: ci vuole curiosità, capacità di ascolto, propositività, buone capacità di relazione. Anche se online, si tratta sempre di un lavoro a contatto con la gente. Quale formazione scegliere? Una laurea in Scienze della Comunicazione può essere una buona idea, magari condita da un corso specifico incentrato sui Social Network. Ancora più importante è frequentare spesso la Rete, partecipare a Forum e Community, magari conquistandosi anche il ruolo di moderatore.